Resoconto C.d.A. del 7 marzo 2018

Condividi su:

Giorno 7 Marzo 2018 si è tenuto il Consiglio di Amministrazione dell’Università degli Studi di Palermo, seduta molto importante in virtù della ripresa delle lezioni e del periodo accademico in sé. A tal proposito è sembrato opportuno risolvere definitivamente le ultime rimanenze delle problematiche rimaste insolute fino ad adesso, nello specifico il rappresentante degli Studenti Rosario Signorino Gelo pone testualmente le seguenti interrogazioni al fine di trovare delle risposte per tutti quegli studenti interessati;

1. BORSE DI STUDIO ERASMUS:
“Abbiamo già discusso di tale tematica qualche mese fa, ma mi viene fatto presente che, ad oggi, non risulta inviata la somma per il sostenimento all’estero di alcuni studenti Erasmus, tra l’altro alcuni di questi stessi studenti sono in via di rientro, ed addirittura altri non hanno ancora concluso il loro percorso erasmus ma si trovano costretti a fare ritorno poiché non dispongono più delle risorse necessarie per autosostenersi. Volevo dunque conoscere lo stato di questi pagamenti e se necessario ultimare i pagamenti.”

Il Direttore Generale chiede di ricevere nello specifico i nominativi di tutti quegli studenti che, ancora oggi, si trovino in questa situazione.
Per questo motivo invitiamo tutti gli interessati a comunicarci la loro situazione affinchè l’Università possa trovare l’opportuna soluzione;

2. APPLICAZIONE DELIBERA N.50 DEL 18 OTTOBRE 2017:
“Il problema in realtà è stato risolto da qualche mese, infatti questa è una segnalazione della mancata applicazione della delibera n.50 della seduta del CdA del 18 Ottobre 2017 poichè:

– ancora oggi studenti che hanno sostenuto insegnamenti in Erasmus prima del 10 Agosto, ma i cui CFU sono stati caricati sul portale studenti in data successiva, non vengono presi in considerazione per quanto riguarda la riduzione delle contribuzione studentesca per come previsto dal regolamento 17/18 ;

– L’altro problema riguarda quegli studenti che, avendo un ISEE compreso tra 13.000 e 30.000 euro, si trovano in fascia calmierata secondo il nuovo regolamento tasse. La delibera in questione offre la possibilità di scegliere tra il 50% dello scorso anno e il 7% del nuovo regolamento, ma ciò non viene preso in considerazione poichè viene stabilito il 7% senza possibilità di scelta. Potrebbe anche trattarsi di un problema informatico quindi chiedo di effettuare le dovute indagini.”

Viene fornita una risposta esaustiva circa la risoluzione di tale incomprensione nel più breve tempo possibile

3. MORA PER I “NON”-LAUREANDI DI MARZO 2018:
“Questo problema riguarda quegli studenti iscritti nel 16/17 e considerati “laureandi marzo 2018” non riescono effettivamente a laurearsi a marzo e sono dunque costretti a posticipare la data di laurea a Luglio 2018 iscrivendosi però allo stesso anno accademico. Purtroppo all’atto dell’iscrizione questi studenti si ritrovano gravati da quella che oggi risulta essere una mora che ammonta a 400€, ciò va in conflitto con il regolamento tasse 17/18 dato che al punto 9 comma 2 è stabilito che questi studenti non dovessero essere gravati da mora.”

Anche per questa interrogazione viene data la stessa rassicurazione di cui al punto 2 di questo resoconto

4. INSERIMENTO MATERIA A SCELTA FANTASMA:
“Parlando con gli Studenti di Giurisprudenza è emerso che se gli studenti volessero inserire delle determinate materie a scelta non possono effettuare tale operazione direttamente tramite portale studenti, ma che gli stessi si debbano presentare in segreteria per compilare un apposito modulo ed effettuare così la modifica del piano di studi emerge il fatto che si tratti di una falla informatica e su come trovare una soluzione”;

Oltre a far presente agli organi superiori questo aggrovigliamento burocratico vogliamo invitare tutti coloro che siano interessati alla risoluzione di tale groviglio, qualora la materia a scelta desiderata ne fosse colpita, ad informare noi rappresentanti di tale situazione affinché possiamo attuare tutte le procedure del caso per rendere quanto più lineare possibile il procedimento di modifica del piano di studi.

Viene inoltre approfondita e discussa la tematica dell’offerta formativa 18/19 in cui si riscontra un sensibile aumento del numero dei posti disponibili, anche in virtù dell’interesse dimostrato nell’ultimo anno verso l’università degli studi di Palermo da parte di tutti i neo-immatricolati.

Dopo attente e approfondite argomentazioni sulle tematiche di cui sopra la seduta termina.

Vi ricordiamo che per qualsiasi informazione, dubbio o necessità potete tranquillamente contattare i referenti delle nostre associazioni.

The following two tabs change content below.
Marco Sicari

Marco Sicari

Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni Studente in Scienze della Comunicazione Pubblica, d'Impresa e Pubblicità

Condividi su:

Permanent link to this article: http://www.uniattiva.it/resoconto-c-d-a-del-7-marzo-2018/

Lascia un commento

Your email address will not be published.